Le sibille carte pettegole

Le sibille hanno una grafica intuitiva, colorata, densa di significati e utile a risolvere qualsiasi tipo di dubbio. La divinazione con le Sibille viene fatta in vari modi: dall’estrazione di singole carte, per responsi immediati, al gioco completo con più carte, utili per cercare di far chiarezza a domande più complesse. Le sibille erano vergini dotate di virtù profetiche ispirate da un dio (solitamente Apollo), ed erano in grado di fornire responsi e fare predizioni, per lo più in forma oscura o ambivalente. Uno dei più famosi responsi di una sibilla latina è la frase «Ibis redibis numquam peribis in bello»
Sin dall'antichità classica, filosofi letterati si sono occupati nello studio della chiaroveggenza e della divinazione: basti pensare ad esempio agli studi sui sogni profetici scritto da Aristotele, oppure gli studi di Platone, ovvero la possibilità di predire il futuro vista come una capacità superiore alla ragione stessa. erano vergini dotate di virtù profetiche ispirate da un dio (solitamente Apollo), ed erano in grado di fornire responsi e fare predizioni, per lo più in forma oscura o ambivalente. Uno dei più famosi responsi di una sibilla latina è la frase «Ibis redibis numquam peribis in bello»
Sin dall'antichità classica, filosofi letterati si sono occupati nello studio della chiaroveggenza e della divinazione: basti pensare ad esempio agli studi sui sogni profetici scritto da Aristotele, oppure gli studi di Platone, ovvero la possibilità di predire il futuro vista come una capacità superiore alla ragione stessa. Le Sibille sono carte usate a scopo divinatorio, di origine recente (XIX secolo). Il loro nome rimanda alla figura storico-mitologica della “Sibilla”, la famosa sacerdotessa dell’antichità che aveva il ruolo di interpretare il passato, chiarire il presente e predire il futuro. Le Sibille sono anche dette carte "chiacchierine" o "pettegole", poiché sono particolarmente indicate a rivelare particolari eventi della vita quotidiana e vengono soprattutto usate per i responsi rispetto alle questioni “d’amore”. Un mazzo di Sibille è composto da 52 carte. Ciò che contraddistingue il mazzo delle Sibille è che ogni carta è costituita da una rappresentazione figurata che illustra il suo significato divinatorio generale; spesso è presente anche una piccola casella in cui è raffigurato il seme corrispondente al classico mazzo di carte da Ramino In alcuni mazzi, alla base della rappresentazione figurata è presente anche una didascalia che riassume i punti chiave di rappresentazione della carta.
Esistono diversi mazzi di Sibille, la cui differenza varia a seconda del paese originario di produzione. Generalmente, a parte qualche piccola discrepanza, il significato divinatorio resta simile per tutti i mazzi.